Sensibilita dentale

La sensibilità dentale è originata da diverse cause, tra le più frequenti incontriamo

  • Abrasioni, dovute ad uno spazzolamento inadeguato, spesso realizzato con una forza eccessiva o concentrato alla gengiva con attenzione particolare, ciò può ridurre progressivamente la quantità di smalto e provocare retrazioni gengivali
  • Erosioni, causate da una assunzione eccessiva di sostanze acide (yogurt, agrumi, bibite gassate) che sono in grado di danneggiare lo smalto. Anche i reflussi gastroesofagei possono esser causa di erosione.
  • Bruxismo, che provoca un usura progressiva della superficie del dente fino ad esporne la polpa nervosa.
  • Sensibilità da intervento,  posteriore ad operazioni dentali che agiscono i maniera dirett sullo smalto, come lo sbiancamento.

Sensibilità dentale le soluzioni

Per ridurre la sensibilità dentale si può:

Ricorrere all utilizzo di terapie professionali svolte in studio, mediante l’applicazione di sostanze ad alto contenuto di fluoro e calcio o terapie laser associate all’applicazione di fluoruro di sodio. Soluzioni, queste, adatte a contrastare sintomatologie importanti.

Oppure per chi cerca terapie da poter svolgere in casa é consigliabile l’uso di dentifrici ad alto contenuto di fluoro, da applicare con la giusta metodologia, o l’uso di un bite di protezione nel caso si soffra di bruxismo.

E’ fondamentale non sottovalutare un importante sensibilità dentale e farla presente al proprio dentista nel caso si manifesti.

CategoryNews
Privacy Policy

© 2019 - Sito web realizzato da Junior Web

B.F.S. Società tra professionisti srl Via B. Buozzi, 6
63074 - San Benedetto del Tronto - CF/P.IVA 01564270443