posturologia e disturbi posturaliLa posturologia come scienza trasversale che si inserisce nell’ambito delle diverse specialità mediche. La cura dei disturbi posturali per la risoluzione stabile di patologie quali: CEFALEA – MAL DI SCHIENA – CERVICALGIE – DISTURBI OSTEOMUSCOLARI – VERTIGINI

La postura rappresenta il modo di configurarsi di un sistema vivente, attraverso il sistema tonico-posturale, che serve per stare in piedi e opporsi alla forza di gravità. La posturologia studia l’ìintegrazione delle informazioni che arrivano dai recettori posturali (occhi, pedi, denti, etc…).

Le informazioni che arrivano dal sistema bocca-denti hanno una grande rilevanza a livello delle aree corticali più nobili del cervello; basti pensare che un terzo dei circuiti cerebrali vengono utilizzati per la gestione della masticazione e deglutizione.

Le malocclusioni in genere hanno quindi una grande importanza nel determinismo di disfunzioni del sistema tonico-posturale.

Nell’immaginario collettivo, quando si pensa allo stress dentale, ritorna alla mente il terribile dolore evocato da una carie profonda o da un ascesso, mentre di solito lo stress dentale non viene associato ad un mal di schiena, una cervico-brachialgia, una emicrania, un disturbo dell’equilibrio, un dolore all’orecchio, un problema muscolare.

La malocclusione invece innesta uno squilibrio discendente della catena muscolare, con conseguenti compensazioni su tutta la colonna  asoociate a  sublussazioni vertebrali. Il bacino tende a rotazione e a slivellarsi, e in conseguenza di ciò si manifesta una diversa lunghezza degli arti (gamba corta o  eterometria funzionale).

L’alterazione biomeccanica persistente non può essere trattata con intervento locale, diretto, solo sulla zona problematica, poichè ciò non  sarebbe causale, ma soltanto sintomatico (fisioterapia, manipolazione, ecc…). Pertanto solo un corretto approccio alla malocclusione dentale potrà determinare una risoluzione definitiva del problema.

posturologia rimedi mal di schiena

posturologia rimedi mal di schiena

Per la diagnosi delle disfunzioni posturali, nel nostro studio facciamo uso tra l’altro della pedana stabilometrica Svep-Amplifon per verificare eventuali correlazioni tra la cattiva posizione mandibolare o dentale (malocclusione) e problemi posturali.

PosturologoSVEP è un sistema professionale, composto da una pedana stabilometrica e da un software, per l’analisi della postura con indicazione della distribuzione del peso corporeo e della stabilità. La prima versione del sistema è stata realizzata nel 1985 seguendo i criteri di normalizzazione definiti dalla Sociètà Francese di Posturologia e gli studi del Dott. Gagey.

Cosa si misura con l’analisi stabilometrica? Si misura la posizione media del centro di gravità del corpo e dei suoi piccoli movimenti di aggiustamento intorno a tale posizione. Serve per studiare la strategia posturale del paziente e quali movimenti esso debba compiere per mantenere l’equilibrio. La pedana stabilometrica è l’unico strumento in grado di valutare scientificamente tale comportamento.

Scarica la brochure completa

Casi clinici Posturologia